BIM è l’acronimo di “Building Information Modeling” (Modello di Informazioni di un Edificio) e può essere definito come un contenitore di informazioni sull’edificio in progetto che accompagna il disegno e può essere estratto e comunicato anche tramite abachi..

Le librerie di oggetti BIM   come finestre e muri  sono facilmente reperibili in internet e contengono tutte le informazioni dimensionali, visive e le caratteristiche fisiche  e  di prestazione  del prodotto.

Queste informazioni sono molto utili quando  si interagisce con le varie componenti del progetto e permette una interazione e collaborazione tra le varie istanze : architettonica, impiantistica, strutturale, energetica,  spaziale e gestionale.

Permette una integrazione dei processi e  la collaborazione tra progettisti: strutturisti, architetti, geometri,  costruttori, impiantisti, montatori  etc..

La tecnologia BIM permette una maggior efficienza e produttività,  maggiore interoperabilità , meno errori e più coerenza nell’intero progetto, maggiore controllo delle fasi di lavoro e migliore programmazione della manutenzione,  del ciclo di vita e sostenibilità del progetto.